FABIO LUCCHESE BLOG, ODONTOIATRA PADOVA

FABIO LUCCHESE BLOG, ODONTOIATRA PADOVA

VIA PINELLI, 9 oppure più comodo: VIA DEL COMMISSARIO 48-60, TEL 0498807994

A CHE MI SERVE QUESTO BLOG?
Dunque, non serve a niente, credo. Ne farei anche a meno. Non dovrei essere arrivato al punto di avere domini e spazi web...
Mah, vedremo.
Sarà come un diario con buone informazioni per chi lo legge, mentre graditi saranno i commenti, da chi si prende la briga di consultarlo.
Ricordo che in pratica andrebbe letto dal basso verso l'alto.
Il mio sito:
http://ortodonzia-lucchese-padova.it/

E IL PEDIATRA ??

PREVENZIONEPubblicato da FABIO ven, novembre 18, 2016 00:56:39

La signora in alto a sinistra è considerata un' autorità e i suoi pareri hanno influenzato il nostro ministero della salute. A destra la ""nostra" pediatra...

Il PEDIATRA si fa onere della prevenzione dovendo educare a comportamenti utili.

Deve poi intercettare carie e necessità ortodontiche, il che presuppone visita orale e non poche conoscenze.

Le ha? lo fa?

Prevenzione delle malattie del cavo orale, una ricerca italiana evidenza necessità formative per il pediatra.

Servono percorsi di aggiornamento multidisciplinari

"I pediatri sono consapevoli del proprio ruolo nella promozione della salute orale ma la maggioranza considera insufficiente la formazione ricevuta".

I ricercatori hanno coinvolto i 126 pediatri di libera scelta del comune di Bologna, che sono stati invitati tramite email a compilare un questionario anonimo elaborato dalla American Academy of Pediatrics. L'analisi statistica ha adottato il test del Chi quadro mostrando, in estrema sintesi, che tre quarti degli intervistati hanno ricevuto una preparazione in tema di salute orale; tuttavia, il 72% di questi ha partecipato a meno di tre ore di lezioni e il 91% non ha frequentato un tirocinio clinico.

"La carenza di un'adeguata formazione dei pediatri, rende problematico il ruolo assegnato di tutore della salute orale del bambino. Questo ruolo nel nostro contesto è indispensabile, quando si considera che in Italia è consuetudine che la prima visita odontoiatrica avvenga intorno ai tre-quattro anni e che nella regione Emilia Romagna gli interventi educativi in tema di salute orale a livello delle scuole di ogni ordine e grado previsti dai Lea (livelli essenziali di assistenza) sono nella realtà spesso disattesi".

I risultati non si discostano da un'indagine nazionale condotta negli Stati Uniti e segnala dunque una questione di carattere generale.

"è un problema molto sentito; la prevenzione delle patologie del cavo orale comincia da abitudini che si acquisiscono dall'età evolutiva, quindi è un nodo centrale creare un sistema di prevenzione che certamente può avere ricadute anche a distanza, MA CHE DEVE SERVIRE TUTTA LA VITA".

La soluzione passa attraverso una sinergia tra famiglie, pediatri e odontoiatri con l'obiettivo di fare prevenzione, cogliere tempestivamente quelle alterazioni che richiedono l'intervento dello specialista e quindi migliorare il profilo di tutta la salute orale che non è solo questione di fluoroprofilassi ma comprende educazione alimentare e igiene accurata.

Ma il Servizio Sanitario Nazionale sta dedicando abbastanza attenzione al problema?

la mancanza di formazione dei pediatri è reale e va colmata non solo all'interno delle scuole di specializzazione e quindi con percorsi sulla formazione specialistica, ma anche successivamente con l' Educazione medica continua, necessaria e obbligatoria; vanno attivati dei percorsi di educazione che facciano sviluppare conoscenze e competenze sull' attenzione del pediatra e la diagnosi precoce.

Il DENTISTA deve diventare un' abitudine e per tutta la vita come altre attività di cura del corpo, per la salute e bellezza.

Un bimbo deve essere "introdotto" dal dentista o nella "casa" del dentista allo stesso modo in cui fu abituato all'asilo e salutare la mamma conscio che poteva stare tranquillo per qualche ora senza di lei

L' incontro di un bambino con il dentista NON può essere traumatico: non si può attendere che abbia mal di denti per portarlo dal dentista. Per un certo qual tempo sareste "odiati" dal dentista e dal bimbo stesso !!

DENTISTA

- collaborazione

- percorso di terapia insieme al bimbo e genitori, meglio "famiglia", compresi i fratelli

SCUOLA

Educare all'igiene orale è problematico: promiscuità, gabinetti, insegnanti non preparati.

Così si preferisce tralasciare

A casa il bimbo si domanda perché ciò che si richiede non ha riscontro a scuola...













  • Commenti(0)//blog.ortodonzia-lucchese-padova.it/#post12

BAMBINI E CARIE

PREVENZIONEPubblicato da FABIO lun, marzo 21, 2016 23:49:55

Cosa sono quelle macchioline che a volte compaiono nei dentini da latte ?


Sono delle pigmentazioni batteriche, non sono pericolose, e da non confondere con le carie, sono alcuni germi della bocca a formarle. Basta spazzolare bene i dentini per non farne formare altre. Con una pulizia dal dentista possono essere rimosse.

in sintesi:

La carie colpisce i denti dei nostri piccoli attraverso la placca; questa è invisibile e il tipo di alimentazione influisce molto.

Gli zuccheri sono i veri padroni, vengono fermentati e compaiono gli acidi che attaccano lo smalto.

La saliva ci difende e anche la struttura del dente può essere favorevole o sfavorevole (solchi profondi, anfrattuosi, per questo si fanno le sigillature!)

------------------------------------------------------------------------------------------------

la dentizione da latte inizia verso i sei mesi,
a due anni è in genere completa
smileyATTENZIONE: a 6 anni circa vengono sostituiti gli incisivi
inoltre cresce nelle arcate, dietro i denti decidui, il primo molare definitivo
E’ fondamentale non credere che sia un dente da latte e tenerlo sempre ben pulito!










  • Commenti(0)//blog.ortodonzia-lucchese-padova.it/#post10